Descrizione

Fornello scaldaparaffina con termostato per bagni di paraffina calda, fornito di coperchio trasparente con chiusura di sicurezza. E’ dotato di vasca interna di ampie dimensioni che permette il trattamento sia di mani che di piedi.

  • Caratteristiche Tecniche
  • Dimensioni H21,5xL38,8xP22cm.
  • Potenza: 150watt
  • Tensione: 220/240 volt
  • Peso: 2,20Kg.
  • cod. 8446.10

Il fornello scaldaparaffina è uno strumento molto utilizzato nei saloni di estetica e ora anche in ambito domestico. Serve per scaldare la paraffina che si utilizza per i trattamenti di bellezza di mani e piedi.
Il fornello permette di scaldare la paraffina e di renderla liquida e pronta da utilizzare per l’immersione. Il calore profondo che la paraffina trasmette infatti, rende la pelle morbida, previene la secchezza e le screpolature.

Il fornello scaldaparaffina è composto da un cestello e da una fonte di calore. La paraffina viene messa nel cestello e il fornetto la mantiene allo stato liquido.
Immergendovi mani e piedi la paraffina si solidifica come cera e forma come una specie di guanto che attraverso il calore elimina tutte le ruvidità della pelle ed apporta benefici alle articolazioni in caso di rigidità e dolore.
La paraffina calda apre i pori e intrappola l’umidità negli strati sottostanti della pelle. Il trattamento è utile anche in caso di eczemi e psoriasi.
Un buon fornello scaldaparaffina dovrebbe contenere almeno 3 l di paraffina. La paraffina viene fatta scaldare e poi leggermente raffreddare, si immergono più volte le mani o piedi nel contenitore, si infila una copertura di plastica o un guanto sulla mano o sul piede e si tiene circa 15 minuti, il guanto va poi rimosso.

Una volta che la paraffina è diventata cera si toglie a strati. Il fornello è dotato di una tacca che segnala il livello di paraffina. Dopo ogni trattamento bisogna aggiungere nel cestello altra paraffina fino al raggiungimento della tacca.
La cera che viene tolta può essere riutilizzata per un altro trattamento. Il trattamento alla paraffina può essere utilizzato come parte di un massaggio terapeutico o come parte di trattamenti di pedicure e manicure, ma anche in ambito medico per la riabilitazione in caso infortuni o traumi fisici.
Il trattamento è da evitare in caso di tagli o abrasioni.