Descrizione

Pasta lavamani studiata specificamente per la pulizia profonda delle mani quando il normale sapone risulta inefficiente.

La pasta lavamani si rivela molto utile per pulire le mani da grassi, lubrificanti, grafite, polveri metalliche, vernici e sostanze generalmente difficili da eliminare con un normale sapone. Indicata quindi in diversi ambiti lavorativi come quello meccanico, industriale e automobilistico.
Solitamente la pasta lavamani contiene un agente di lavaggio come quarzo, terra e sabbia, farina di polietilene o polvere di legno per favorire l’eliminazione dello sporco più ostinato attraverso lo sfregamento.

Può essere con o senza alcali ed è composta da una base di sapone di Marsiglia o di sapone bianco neutro e da una sostanza grassa, di solito glicerina, che evita la secchezza delle mani. A questi ingredienti viene aggiunta poi la sabbia, o comunque un materiale granuloso, e dell’acqua calda per favorire la miscelazione e creare così l’impasto adatto.
Nella pasta lavamani non sono presenti solventi chimici ed ha un ph neutro tale da renderla adatta anche al lavaggio frequente delle mani. Libera completamente i pori dallo sporco e normalmente è dermatologicamente testata anche per le pelli più sensibili.
Alcune paste lavamani contengono anche aromi particolari di agrumi per eliminare eventuali odori sgradevoli e di solito sono completamente biodegradabili, non provocano quindi intasamento delle tubature.

La pasta lavamani si trova tradizionalmente nella versione cremosa contenente sostanze attive, oltre che sgrassanti anche ammorbidenti, ed è quindi indicata in campo metallurgico e meccanico. Per rimuovere oli, vernici, grassi e inchiostro si rivela spesso più efficace la versione in gel con microgranuli ad elevato potere sgrassante e smacchiante.
Anche in ambito domestico l’uso della pasta lavamani si rivela utile e molto funzionale, oltre che economico. Con il sapone tradizionale infatti, per eliminare alcune sostanze si dovrebbe sfregare la pelle talmente a lungo da incorrere nel rischio di provocare lesioni e irritazioni.